Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login
"Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli. Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare e' ignorarli. Perche' riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio. Perche' solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero"
Mahatma Gandhi

Trovate subito i 101 “ANARCHICI FEUDALI” oppure (D) deputati , (S) senatori,  (CR) consiglieri regionali  date subito le dimissioni, restate a casa e fatevi sostituire dai primi non eletti.
    Tutti coloro che hanno già maturato due o più mandati in Parlamento e/o in Regioni devono dare le dimissioni e non essere promossi per altri mandati.   Faranno un favore agli iscritti e non. Devono dare le dimissioni perché hanno contribuito a mandare allo sfascio il PD e il Centro Sinistra.
    Il PD ha avuto vita grazie ai circoli, ai volontari, ai gazebo, al porta a porta, alla ricerca di iscritti, grazie a tutti quei consiglieri comunali che, portando istanze del proprio territorio, si sono sempre trovati abbandonati poiché i loro D., S., CR. risultavano assenti e sordi alle problematiche locali (vedi Marantelli. Rossi, ecc.).
    Il PD ha avuto vita perché gli iscritti, non i D., i S. ed i CR., hanno rispettato l’art. 2 comma 4 del Codice Etico “le donne e gli uomini del PD vivono l’impegno politico con responsabilità e, per questo, sentono il dovere di confrontarsi e di dare conto del proprio operato.
    Il PD si trova, oggi, in questo stato di lacerazione perché i D., i S., i CR: non hanno rispettato l’art. 1 comma 8 dello Statuto “Il PD promuove la trasparenza e il ricambio delle cariche politiche istituzionali”, perché non hanno rispettato l’art. 22 comma 1 e 3 dello Statuto “Gli eletti si impegnano a collaborare lealmente con gli altri esponenti del PD, per affermare le scelte programmatiche e gli indirizzi politici. Gli eletti hanno il dovere di rendere conto periodicamente agli elettori e agli iscritti della loro attività attraverso il sistema informativo per la partecipazione.
   Il PD si trova, oggi, in questo stato di lacerazione perché i D., i S., i CR: non hanno rispettato l’art. 4 comma 2 e 7 del Codice Etico “Le donne e gli uomini del PD si impegnano ad adottare e rispettare percorsi decisionali partecipati, trasparenti, motivati, rispettosi del pluralismo di posizioni politiche e culturali esistenti…………disincentivando e d evitando di premiare comportamenti trasformistici”.
    Il PD si trova, oggi, in questo stato di lacerazione perché i D., i S., i CR: non hanno rispettato lealmente quanto deciso ad unanimità al Capranica.
Quindi D., S., CR. o trovate i 101 oppure date subito le dimissioni e restate assenti dalle prossime consultazioni elettorali.
   Date le dimissioni perché  oramai  avete già una pensione superiore ai 400 Euro, uno stipendio superiore ai 600 Euro e non siete più graditi ai cittadini italiani.
Dando le dimissioni, il PD rinascerà, si rifonderà.
    A proposito di Renzi: Renzi ed il suo gruppo hanno lavorato lealmente nei confronti del Segretario e del PD. Tutti gli altri hanno colpito alle spalle.
   In questo periodo a noi vengono rivolte frasi del tipo: vergogna, schifo, tutti uguali, basta votare…
Personalmente rivolgo questo termine: INDIGNAMOCI.
   Pietro Ingrao, all’uscita del pamplet “Indignatevi” di Stéphane Hessel (Add Editore), dette questa interpretazione al termine indignatevi: “Indignarsi è giusto e necessario, ma non sufficiente: l’indignazione è una molla senza la quale non c’è politica, ma che da sola non fa politica; è il sentimento primario per reagire all’ingiustizia e al sopruso, ma poi conseguire con efficacia un risultato significa suscitare e orientare forze, costruire una relazione condivisa e attiva, perché politica non è altro che questo, io e altri insieme, per influire, fosse pure per un grammo, sulle vicende umane”.
   Io sono indignato per quanto è successo e sta succedendo.

Antonio Costantino
Dirigente Circolo PD Arcisate

Commenti:

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

martino pirone

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech