Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login
"Dove non c'e' legge, non c'e' liberta'."
John Locke

Oggigiorno, obiettivamente, vi sono molti problemi più importanti da considerare e commentare che ci affliggono, ma talvolta anche la forma ha sua importanza, benché riferita ad una faccenda meno essenziale.  La questioncella in esame si riferisce al sostantivo governatore, che viene attribuito da molti ed anche da parte di tanti giornalisti e conduttori TV, al posto di presidente di una Regione. Costoro, sentendosi appellare in tal modo, si sollevano di alcuni centimetri e si danno, talvolta con alterigia, maggiore importanza. Forse è opportuno a tale riguardo segnalare il significato dei due attributi.  Il titolo di presidente è attribuito a chi, per elezione o per nomina, sovrintende a un organo collegiale e ne coordina i lavori (Presidente del Consiglio dei Ministri, della Camera, del Senato, della Regione, della Provincia, del Consiglio comunale, ecc). Mentre governatore è un alto funzionario che governa un territorio in nome dell’autorità politica che lo ha nominato,  con mansioni varie secondo i tempi e i luoghi, cui sono attribuiti spesso, oltre ai poteri politici e amministrativi, anche quelli militari.  Si è chiamato governatore il capo del potere esecutivo di una colonia, il cui territorio ne circoscriveva l’ambito della competenza; per ragioni pratiche il governatore esercitava anche funzioni legislative e giurisdizionali. Spero di non leggere e sentire più il governatore della regione.

Martino Pirone

19 aprile 2016

Commenti:

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

martino pirone

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech