Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login
"Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono."
Malcolm X, pseudonimo di El-Hajj Malik El-Shabazz

L'invito a non emigrare dalle nostre amate terre, il periodico affrontare l’emergenza della c.d. fuga di cervelli sono solo dei patetici cliché.

Immemori di ciò che giornalmente condisce e scandisce ogni momento della vita di un'avellinese.

Avellino è il frutto di decenni d'occupazione del tutto da parte della mediocrità che la classe politica nostrana ha seminato, alimentato e diffuso in ogni dove.

E ognuno quando ha potuto ha reso un possedimento quella posizione ricevuta. Un reame ereditabile per appartenenza, solo qualche volta per sangue. Una sorta di trono di spade dai mille regni dove ognuno gode per sé del potere ma è parte integrante del sistema che tutto con disprezzo vuol amministrare, dirigere, schiacciare.

Con fare tracotante, beffardo, consapevoli della propria inconsistenza, questi reucci trattano come nullità le persone che osano il confronto, già condannate con l’accusa di lesa maestà.

Disconoscono capacità, esperienze, titoli; perché ciò che conta è solo l’esser parte del sistema; un mazzo di carte composto di un partito, un sindacato, un’associazione, un’amicizia controversa, un’appartenenza millantata: tutti celati sotto mille sigle diverse.

L’apoteosi del Pensiero Unico che poi di pensiero non ha nulla. E’ solo un fottere ed un fottere gli altri, umiliando studio, lavoro, impegno, merito.

Scappi chi può da Avellino, cartina tornasole dell’Italia indecente e della sua decadenza.

Oppure si armi per combattere ogni giorno e in ogni dove un’epica battaglia per la riconquista della dignità.

Commenti:

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

Daniele G

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech