Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login
"Nulla e' piu' terribile dell'ignoranza attiva."
Johann Wolfgang Goethe

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

NEVE A BOSCO DEI PRETI, CONTRADA DIMENTICATA

Strade bloccate e lampioni mal funzionanti, il Comune non provvede. La città di Avellino è divisa in due realtà parallele: se il centro è intersecato da cantieri che si moltiplicano come funghi e che un giorno ci restituiranno una città più bella è vivibile, nelle periferie la situazione è diametralmente opposta, in quanto il degrado avanza, di pari passo al malcontento degli abitanti.

Tra le contrade avellinesi che incontrano le maggiori difficoltà, Bosco dei preti è sicuramente tra le più disagiate: strade eternamente dissestate, mancato collegamento con i mezzi pubblici, il che rende la vita a chi non è automunito piuttosto difficile.

La situazione, già di per se problematica, con le nevicate invernali diventa insostenibile, in quanto chi avrebbe il dovere di vigilare sulla viabilità delle strade se ne lava le mani.
Le eccezionali nevicate che in questi giorni hanno imbiancato l’Irpinia hanno riproposto il problema: la strada in alcuni punti è impraticabile, e lo sarebbe totalmente se qualche cittadino di buon cuore non avesse liberato la carreggiata dalla neve a proprie spese e a vantaggio della comunità tutta. Stesso dicasi per l’illuminazione stradale, che è arrivata solo nel Giugno 2001 e puntualmente salta durante i temporali, proprio quando la strada è più pericolosa.

In alcuni punti, poi, le falde acquifere affiorano in superficie e fluiscono sulla carreggiata, rendendo il manto stradale, in caso di ghiaccio, un pericolo mortale.

Ovviamente il Comune non provvede né ad arginare le suddette sorgenti, né a spargere sale per limitare il pericolo per gli automobilisti: anche in questo caso,i  residenti, muniti di santa pazienza, devono effettuare l’operazione da sé.

Se ci si lamenta, rispondono che la zona è troppo impervia ed è “inutile” mandare spalaneve e spargisale, nonostante Bosco dei preti stia avendo, negli ultimi anni, una lenta ma inesorabile espansione demografica.

I lavori di ampliamento stradale, iniziati lo scorso Ottobre, sono stati abbandonati lasciando in eredità ai residenti buche pericolose quanto fastidiose, oltre al malcontento per l’illusione di essere stati presi per una volta in considerazione.

E’ lecito chiedersi: tutti paghiamo le tasse, quindi tutti avremmo diritto come minimo alla manutenzione delle strade,soprattutto quando c’è in ballo la nostra vita e la nostra sicurezza.

Quale sottile velo, allora, divide il cittadino di serie A dal cittadino di serie B?

Ai posteri l’ardua sentenza.
 

Disagi a Bosco dei preti - Cotrada (AV)

 

Commenti:

Commenti   

# antonio dn 2009-03-22 21:37
purtroppo è cosi è sarà cosi ... se la gente quando vota ... mette la x sempre nelle casella sbagliate .. hihiiii ... ridiamo per non piangere ... grazie!!!

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

Opinione Irpina

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech