Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login

Consenso eventi di comunicazione

"Questo e' il nuovo meccanismo della censura, porre mille difficolta' alla realizzazione di un progetto, ma nell'ombra, in sedi il cui accesso e' riservato a pochi, a persone coinvolte, che hanno tutto da perdere a mostrare i meccanismi e poco o nulla da guadagnare."
Roberto Saviano
Avellino 1912 con una pagina e poche parole vuole ricordare Vincenzo D’Anna a distanza di un anno dalla sua scomparsa; per il resto lasciamo il suo ricordo all’esperienza ed alle parole di Carmine Losco che un anno fa gli ha dedicato un toccante video.

Il 29 gennaio dello scorso anno è venuto a mancare Vincenzo D’Anna , spesso indicato in modo riduttivo come la mascotte dell’Avellino. In realtà è stato molto di più. Ha rappresentato l’Avellino ed il calcio che furono: grande tifoso, sempre presente, genuino, schietto, solare, ironico, testimone della storia dell’U.S. Avellino. Nato in terra partenopea, Vincenzo D’Anna ha dimostrato ancora una volta di come ci si possa innamorare di queste terre pur essendo originari di altre province.
Una vita al fianco della squadra, ma per davvero. La sua presenza è ricordata ovunque in giro per l’Italia, al seguito dei biancoverdi. Il mantello, il cappello, tante generazioni hanno vissuto con simpatia e aspettative quei suoi simpatici gesti, le sue colorate apparizioni in tv, i suoi riti scaramantici allo stadio. In qualsiasi momento storico si vorranno rivedere le immagini della gloriosa storia di questa società calcistica, si incontrerà la sua colorita presenza.
E’ stato assente quel sabato pomeriggio, in una giornata di campionato cominciata con 15′ di ritardo per la clamorosa protesta dei calciatori contro le maxisqualifiche di Mannini e Possanzini; in tempo per evitare un deludente Avellino-Triestina 1-2 al Partenio.
Con onore è scomparso prima che il calcio cambiasse del tutto faccia in provincia, prima della retrocessione, prima della non iscrizione. Comunque troppo presto.

Commenti:

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

Daniele G

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech