Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Opinione Irpina .citizen journalism and blog Powered By GSpeech
Login
"In politica, come a teatro, i folli sono i personaggi piu' gradevoli."
Valeriu Butulescu

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Concezione secondo la quale l'affermazione nel lavoro, il progresso nella carriera, il successo di un individuo, sono fatti dipendere esclusivamente dalle sue effettive capacità. Secondo tale sistema, quindi, in un sistema di governo, o in un altro organismo, le nomine e le responsabilità sono assegnate sulla base di dimostrato talento e capacità (merito), piuttosto che su ricchezza (plutocrazia), legami familiari (nepotismo), classe privilegio (oligarchia), amici (clientelismo), anzianità di servizio (gerontocrazia) o su altri elementi derivanti dalla posizione sociale e il potere politico (qualcuno indica anche la popolarità riferendosi alla democrazia).
Negli USA la meritocrazia (intesa come fattore in base al quale la società premia -con ricchezza, posizione e status sociale- coloro che dimostrano talento e competenza, come dimostrato da azioni passate o dalla concorrenza) è un fattore rilevante

 

Concezione secondo la quale l'affermazione nel lavoro, il progresso nella carriera, il successo di un individuo, sono fatti dipendere esclusivamente dalle sue effettive capacità. Secondo tale sistema, quindi, in un sistema di governo, o in un altro organismo, le nomine e le responsabilità sono assegnate sulla base di dimostrato talento e capacità (merito), piuttosto che su ricchezza (plutocrazia), legami familiari (nepotismo), classe privilegio (oligarchia), amici (clientelismo), anzianità di servizio (gerontocrazia) o su altri elementi derivanti dalla posizione sociale e il potere politico (qualcuno indica anche la popolarità riferendosi alla democrazia). Negli USA la meritocrazia (intesa come fattore in base al quale la società premia -con ricchezza, posizione e status sociale- coloro che dimostrano talento e competenza, come dimostrato da azioni passate o dalla concorrenza) è un fattore rilevante nella realizzazione del “sogno americano”. Ultimamente Barack Obama ha messo a punto la propria squadra di governo, scegliendo “the best and the brightest” (“i migliori e i più intelligenti”); lo stesso nuovo presidente è il prodotto di quel sistema di valori che promuove le persone eccellenti indipendentemente dalla loro provenienza (etnia, partito politico, famiglia). Del resto gli Usa sono gli Stati dove copiare il compito del vicino di banco, ma anche lasciar copiare un compagno, viene definito cheating, ossia imbrogliare; non ci si ferma però alle parole dato che è ritenuto un comportamento socialmente dannoso in quanto causa di ingiustizia. Molti ritengono che in Italia il copiare sia invece visto più come un atto di solidarietà, che previene gli scontri interni alla classe e la creazione di ineguaglianze. Probabilmente su questa concezione dicotomica dell'ineguaglianza si basano le differenti vedute sull'argomento. La visione americana in questo caso confida nella meritocrazia non solo come procedura per favorire lo sviluppo e la conoscenza; è anche un efficace antidoto alla formazione di clan, caste e gerontocrazie. In pratica si eliminerebbero provincialismi, sciovinismi e privilegi. A rafforzare questa idea gli avvenimenti storici che hanno visto tutti i regimi più repressivi rifiutare esplicitamente l'élite dei migliori contrapponendole ad altre, come quella dei più puri o dei più ortodossi.

Commenti:

Non hai diritti per rilasciare commenti

Info sull'Autore

Daniele G

Iscriviti alla Newsletter

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech